Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Nord Lenzspitze e Traversata al Nadelhorn : 18-apr-07

Nord Lenzspitze e Traversata al Nadelhorn : 18-apr-07 07/05/2007 14:48 #81

Evvai stagione alpinistica cominciata, e alla grande. Era più di un mese che Ganja pressava per iniziare a spicozzare e abbandonare lo scialpinismo, che non è la pratica che più predilige...

E' martedì, siamo a Saas Fee, gli zaini carichi, sono le 13 e i nostri sguardi sono rivolti solo a lei: la parete N della LENZSPITZE 4291m.
In 4 ore giungiamo alla Mischabelhutte: la salita è faticosa, ma la neve non ci ferma e solo per 200 metri patiremo per l'ora tarda e gli sprofondamenti.
All'accoglientissimo locale invernale ci saranno anche due giovanotti svizzeri molto simpatici. Il panorama a picco su Saas è incredibile. La stufa, la luce coi pannelli solari, tutto l'interno in legno e le finestre modernissime fanno del bivacco un luogo eccezionale dove passare la sera e la notte.
L'indomani alla luce delle frontali saliamo al ghiacciaio e ormai all'alba siamo alla rimaye (la crepaccia terminale). Dopo la ricerca del miglior passaggio e la perizia alpinistica di Ganja nel superarla siamo tutti oltre il baratro e proseguiamo in diagonale ad "entrare" effettivamente in parete. Seguendo una linea "intelligente" riusciamo a sfruttare al meglio la neve dura su ghiaccio. I nostri 6 "punteruoli" entrano che è un piacere ;-). Solo una variante fuori linea ci obbliga ad utilizzare 5/6 viti, ma tornati sulla retta via si procede spediti. I due svizzeri, inizialmente spaesati (a detta loro è la prima Nord!) ci superano e "volano" verso l'alto. Giunti in cresta, si cambia il materiale e si prosegue per l'infinito susseguirsi di torri e cucuzzoli con doppie e risalite (III+). In vetta al NADELHORN 4340m, è ormai tardi e siamo avvolti provvisoriamente dalle nubi. In discesa ampi scorci propizi per trovare la via di discesa lungo il Windjoch. Quando arriviamo al Rifugio impieghiamo poco a decidere di passarvi un'altra notte. Diamo fondo alle ultime provviste e tutti a nanna.
L'indomani, con la massima calma in una giornata fantastica accompagnati dagli stambecchi cominciamo la lunga discesa, paghi per il compiuto progettando a dismisura le future salite: si sa che ogni volta è così.
Giunti a Sass Fee e cambiatici, degno finale in un risto di Saas Grund sotto questo caldo sole come in una torrida giornata di luglio?ma si sa il Global Warming!!!!


PS: un grazie di cuore a MARINOROMA per le preziose info che ha saputo scovare per me...a buon rendere!

Ma lascio ora parlare le immagini:

L'itinerario che porta alla Mischabelhutte. Dietro la piramide della Lenzspitze e lo scivolo N.


Sempre più lontani da Saas


Laggin e Weissmies


Taschorn, Dom, Lenz


Alba sul Lagginhorn


La parete si tinge di rosa


Passaggi delicati per roccette, neve e ghiaccio


''Comoda" sosta


I nostri simpatici soci


E su: olè!


Brrrrrrrr?girandosi indietro




Infinite torri e torrioni


Miiiiiii, non ci passa più!










La linea seguita si perde nelle nebbie


Incontri il giorno seguente

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Re: Nord Lenzspitze e Traversata al Nadelhorn : 18-apr-07 07/05/2007 14:49 #82

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Re: Nord Lenzspitze e Traversata al Nadelhorn : 18-apr-07 07/05/2007 14:52 #83

Ripetuta da 2 cordate di amici invogliati dal mio report...

Domenica 29 aprile.
Ecco le nuove cond:

1/3 della parete era perfetta: si sprofondava quel tanto che consentiva di avere
1 buon equilibrio e di procedere veloce;
gli altri 2/3 erano o di ghiaccio vivo(o quasi) o di 1 sottile strato di neve
che ricopriva ghiaccio che si spaccava anche alla 2^ piccozzata.

qua e la c'era 1 po' da intravedere la via. Ottima invece la cresta: la
neve(dove c'era) aiutaava solo ad andare + veloce


Con le nuove nevicate però dovrebbe essere cambiata un po' la situation...

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.213 secondi
Powered by Forum Kunena