motto club

Concatenamenti di 4000

Numerosi sono stati nella storia dell'alpinismo i concatenamenti di vette superiori ai 4000 metri; ne citiamo, a titolo d'esempio, due particolarmente significativi, realizzati in anni recenti:

* Tutte le vette del Vallese in inverno: in soli 20 giorni, nel mese di febbraio del 1986, due note guide svizzere, André Georges ed Erhard Loretan, hanno salito in una cavalcata non-stop 38 vette del Vallese di cui 30 sopra i 4000 metri, dal Dom de Mischabel al Weisshorn, la cosiddetta "corona imperiale", vale a dire l'arco di cime che circonda Zermatt.
(fonte: Alp, n°106, febbraio 1994)

*Tutti (o quasi) i 4000 in meno di due mesi: nel 1993, dal 23 giugno al 13 agosto, due giovani alpinisti scozzesi, Simon Jenkins e Martin Moran, usando come unico mezzo di trasferimento tra le varie regioni alpine la bicicletta, hanno realizzato un altro incredibile concatenamento, sempre non-stop, di 82 vette superiori ai 4000 metri, di cui 76 dell'elenco ufficiale, trascurandone altre 6 che avrebbero loro consentito di completare l'intera collezione. E' questa un'impresa grandiosa, di estremo impegno fisico e motivazionale, tenendo soprattutto in considerazione i tempi ridottissimi dell'intera realizzazione e le condizioni del tempo che in quell'estate non furono sempre clementi. Si pensi poi ai massacranti trasferimenti (570 Km!) in bicicletta, con tutto il carico composto dal materiale alpinistico necessario. Si noti infine che i due scozzesi non si sono mai serviti di funivie per gli avvicinamenti alle vette.
(fonte: Martin Moran, "Alps 4000: a non-stop traverse", The Alpine Journal, vol.99, Londra, 1994)