L’altra faccia del Breithorn: TRIFTJIGRAT

Di più
11/09/2012 09:15 #1183 da Franz Rota Nodari
COM_KUNENA_MESSAGE_CREATED_NEW
Breithorn Occidentale: Triftjigrat, 900m/D/60°

Immagine presa dal web

Alla ricerca del lato “B” delle montagne ;-) e di vie un po’ fuori dalle classiche linee e versanti, già in due occasioni la catena dei BREITHORN mi aveva piacevolmente sorpreso. Parlo della Cresta Young e della goulotte Grassi-Bernardi : due stupendi itinerari su una montagna che offre verso sud un aspetto “bonario”, mentre verso nord un mondo inaspettato: isolato, severo, glaciale. La TRIFTJIGRAT, la cresta Nord del Breithorn Occidentale, era da molto tempo nei miei pensieri. Sull’Occidentale non mettevo piede da 21 anni, era il 1991 ed era il mio secondo 4000. Per una cosa o per l’altra negli anni successivi non ero riuscito ancora a calcarne la vetta, come classicamente si fa, con le pelli. L’occasione da nord era ghiotta.
Con Mara, Denis e Paolo (Vime) saliamo in funivia al Plateau Rosà sabato mattina (scopriremo che in gruppi di 5 si ha addirittura uno sconto!). La neve caduta nei giorni scorsi è meno del previsto e sembra già assestata. Lungo il ghiacciaio, in mezzo ai pistaioli, scendiamo verso Zermatt superando il Rifugio Teodulo. Il nostro sguardo è attratto dal Breithorn che cambia aspetto metro dopo metro, passando da un calottone “innocuo” ad una parete repulsiva. Quando giungiamo alla GANDEGGHUTTE la nostra meta si mostra in tutto il suo splendore. Anche la via che percorreremo l’indomani sembra evidente, ma anche meno lunga di quel che si rivelerà. Il pomeriggio passa all’insegna del relax. Dopo una breve notte, con una mezza luna che illumina bene il ghiacciaio, ci muoviamo tra continui sali e scendi su ghiaccio e detriti in direzione della nostra cresta. Il primo pendio lo affrontiamo quando albeggia. Usciamo poi per delle divertenti rocce al Triftjiplateau: un ripiano in mezzo a enormi seracchi e crepacci ove troviamo comunque un comodo passaggio, ma che ci impegna più del previsto per la neve qui un po’ fonda e da battere. Di fronte a noi ora, dopo la crepaccia terminale, il pendio finale di 400m che alternerà neve soffice a ghiaccio un po’ spacca polpacci. L’uscita avverrà per un tratto di misto con settori delicati. Quando giungiamo sulla calotta sommitale dall’Italia giungono nuvolosi che ci rubano il panorama, ma del resto c’è poco tempo per rimirarlo: dobbiam scendere di lena al Plateau Rosà per prendere l’ultima (in tutti i sensi perché è l’ultimo giorno di apertura di settembre) funivia.
Insomma, di vie eccellenti ce ne sono ancora tante, tantissime, anche su 4000 già saliti. E quando i soci son validi come quelli di questo giro, la garanzia di successo e divertimento è assicurata.

Ma ecco le foto (mie, di Denis, Vime e Mara):

Il Breithorn Occidentale visto dal lato ovest…comincia a cambiare aspetto. La parte finale della nostra via a sinistra.

La Gandegghutte: un panorama splendido sulla Corona Imperiale

Il percorso dell’indomani

Buon appetito: magic!

Nordend e Dufour: splendide

Il primo pendio

Sua maestà il Cervino. Foto dedicata ad una amica… ;-)

Sulle rocce in vista della Cresta Young

Fuori dal pendio iniziale

OberGabelhorn, ZinalRothorn, Weisshorn

Che sfondo! Grazie Mara!

Stambeck style

Ambiente superlativo


Che seraccate!

Arrivando sul Triftjiplateau


Passando crepacci insidiosi

La parte finale della via (la più tecnica e interessante)

Magic

La crepaccia



Sul pendio

I seracchi sembrano sopra, ma non sono in linea (è peggio la Supersaxo)



Bella lì Vim. Da calendario…



Il percorso è lungo

Verso le rocce

Simpatici passaggi

La mia super socia: wonderwoman!!! ;-)





Ormai fuori. Sulla calotta sommitale!


Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
11/09/2012 17:25 #1184 da Raffaele Morandini
COM_KUNENA_MESSAGE_REPLIED_NEW
Che bella salita! ... Avete rivalutato il Breithorn.

Ancora una volta bravo Franz!

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
12/09/2012 17:27 #1196 da Piero Bianco
COM_KUNENA_MESSAGE_REPLIED_NEW
Bellissimo!
Una volta ci avevo fatto tanti pensieri.....
Che foto e che ambiente, pensando a cosa c'è dall'altra parte (l'unica che riesco ancora a salire ora....)

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
18/09/2012 14:12 - 18/09/2012 14:13 #1208 da Flavio Melindo
COM_KUNENA_MESSAGE_REPLIED_NEW
Per gli amanti del passato, ecco Mario Grilli sulla terminale sopra il Triftjiplateau nel lontano 1963...



Altri tempi, altri attrezzi e, purtroppo, anche altre gambe!
Allegati:
Last edit: 18/09/2012 14:13 by Flavio Melindo.

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
18/09/2012 14:15 #1209 da Franz Rota Nodari
COM_KUNENA_MESSAGE_REPLIED_NEW
Fantastica! Chapeau a costoro...

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.446 secondi
Powered by Forum Kunena