Weisshorn

Di più
08/08/2007 10:44 #109 da Roberto Rovelli
COM_KUNENA_MESSAGE_CREATED_NEW
Domenica 05-08-2007 sono salito al Weisshorn, ecco una breve relazione:

Il rifugio era pieno per cui abbiamo bivaccato vicino al ghiacciaio Schalingletscher (quota 3100) sopra la presa dell'acqua per il rifugio (1600 metri con tenda, fornello, ecc.),ottimo posto per fermarsi.
Dal ghiacciaio verso NO su terreno pianeggiante si raggiunge la barriera di rocce a sinistra.
Bisogna imboccare un canalino (vedi foto) che ci permette di superare la barriera, conviene il giorno prima con la luce andare avedere questo passaggio, un po' difficile da trovare al buio.
Si risale il pendio glaciale verso nord e superando delle roccette (II) si arriva ad un terrazzo. Si attraversa in salita un pendio di neve verso NO e si raggiunge la prima costola rocciosa che scende dalla cresta.
ATTENZIONE: le diverse guide che ho consultato dicono che a questo punto bisogna seguire una cengia in discesa verso O fino ad un ometto, invece ora si arriva ad uno spit e da qui si risale un diedro/camino che sale per circa 30 metri verso sinistra fino ad un terrazzo (spit per doppia) dove c'è un ometto, a questo punto si risale a zig zag la costola di rocce rotte (pericolo di caduta sassi) fino a raggiungere la cresta E a quota 3916 circa.
Da qui inizia la bellissima cresta di roccia che si segue interamente con una divertente arrampicata (max III).
La torre Lochmatter l'abbiamo risalita direttamente mentre l'ultima l'abbiamo superata sulla destra.
Da qui la cresta diventa nevosa (45°) e la si segue sul filo fino alla vetta (4506 metri).
Itinerario stupendo e molto aereo sulla cresta.
Per la discesa si segue lo stesso percorso.

Se qualcuno a bisogno dell'itinerario mappato per il Gps può trovarlo al seguente link:
www.mountaindream.it/pages/gps.htm

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.286 secondi
Powered by Forum Kunena