Taschhorn

Di più
13/08/2012 08:12 #1133 da Marco Tatto
COM_KUNENA_MESSAGE_CREATED_NEW
Ghiacciaio di accesso al bivacco con crepacci che si passano senza problemi. cresta di salita asciutta e cornici ridotte. Discesa dalla parete nord-ovest sulla Kinhutte (lunga e impegnativa).

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
13/08/2012 08:30 #1134 da Valerio Leoni
COM_KUNENA_MESSAGE_REPLIED_NEW
congratulazioni!
Bellissima salita

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
13/08/2012 17:38 #1138 da Raffaele Morandini
COM_KUNENA_MESSAGE_REPLIED_NEW
Bravo Marco, con questa montagna hai completato i 4000 della Saas ...
Immagino che la discesa da quel versante sarà stata lunghissima.

Raffaele

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
13/08/2012 22:29 #1139 da Giancarlo Bellotti
COM_KUNENA_MESSAGE_REPLIED_NEW
Avevamo fatto questo anello nel 2009... veramente un giro grandioso! :-)

http://www.giscover.com/tours/tour/display/8784

Ho sentito dire che hanno attrezzato la discesa/salita dal Kinhutte come nuova normale al Taschorn, è vero?
Noi ci eravamo persi in fondo al ghiacciaio e solo dopo alcuni sali scendi avevamo optato per fare delle doppie nel canale in fondo alla dorsale di rocce.

Qui alcune foto.... https://picasaweb.google.com/100652511160225379819/Taschorn#

Se guardate la foto di ottobre sul calendario.... ;-)

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
14/08/2012 12:14 #1144 da Piero Bianco
COM_KUNENA_MESSAGE_REPLIED_NEW
Bravo Marco!
Direi, una salita (e, soprattutto, una discesa) di altri tempi.

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
16/08/2012 17:55 #1154 da Marco Tatto
COM_KUNENA_MESSAGE_REPLIED_NEW
Il versante nord-ovest del Taschhorn si è risollevato dall'oblio in cui era caduto con l'apertura del rifugio Kinhutte. In effetti un tempo era considerato la via di salita "normale" alla vetta, anche se di normale ha ben poco, a cominciare dal dislivello di 2000 metri che di per sè garantisce un importante disincentivo alla frequentazione di massa...Se poi si aggiunge la difficoltà intrinseca dell'itinerario di salita, legato alle contingenti condizioni della montagna a seconda delle annate, si capisce bene come sia stato presto soppiantato dalla più abbordabile cresta sud-est. Una volta superata la parete vera e propria, con le sue incombenti seraccate, bisogna fare i conti con il Kingletscher, che si dimostra tutt'altro che pacifico e mansueto (per non parlare delle sue morene)... Anche il ritorno ad Ottavan dalla Kinhutte attraverso il bellissimo Europaweg risulta essere una maratona di 2 ore e mezza di marcia!

Marco

P.S. Qualche foto la trovate sul mio sito: marcotatto.blogspot.it/

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 2.197 secondi
Powered by Forum Kunena