Discesa dal Mischabeljoch sulla Langflue

Di più
01/08/2017 13:49 - 01/08/2017 13:51 #1488 da Marco Zaninetti
COM_KUNENA_MESSAGE_CREATED_NEW
L'idea, dopo la salita al Taeschhorn, era di riattraversare l'Alphubel verso il Mittelallalin. Ma già il giorno di accesso al bivacco, scendendo lungo la cresta N dell'Alphubel, una traccia ben marcata che attraversava i plateau del Fee gletscher ci ha incuriosito. Cosi, l'indomani, riscesi al bivacco ad una ora decente, 11:00, ci siamo decisi per andare a dare un occhio a questo itinerario; la scelta si è rivelata decisamente azzeccata e redditizia (2:30 ore dal bivacco alla stazione della Langflue).
L'itinerario di per se è semplice, ma richiede comunque condizioni di innevamento decent, soprattutto per il pendio iniziale abbastanza ripido e con una crepaccia terminale che può essere delicata da attraversare, ed un minimo di intuito nella parte bassa, sullo sperone roccioso dove al momento non ci sono ometti e/o segni di passaggio se non una fettuccia marcia alla sommita del diedro/canale.
Di seguito un paio di indicazioni che spero possano ritornare utili in futuro a qualcuno con la voglia di avventurarsi dal quelle parti.
Dal colle scendere verso destra il primo pendio, e poi appena possibile si può scendere dritto il pendio (max 40°) fino al plateau sottostante (attenzione alla crepaccia terminale, noi siamo passati sulla destra). Attraversare il ghiacciaio in leggera risalita fin verso la quota 3635 (CNS). Da qui scendere gradualmente verso sinistra passando ben sotto una barra rocciosa (per evitare il bordo del ghiacciaio ben più ripido),e appena possibile ritornare verso destra sul bordo dello sperone roccioso nei pressi di un colle; scendere ulteriormente oltre un grande masso, mettere piede sulle rocce e spostarsi un pò verso destra, attraversando un paio di canaletti con detriti per trovare un terrazzino con una fettuccia incastrata. Da qui calarsi brevemente in un diedro canale ben caratteristico (vedi dettaglio foto), lungo una cinquantina di metri, che si segue fino al dosso detritico sottostante. Scendere lungo questo dosso fino a trovare, sempre sul lato destro del torrente, un sistema di cengette che aiutano ad arrivare sul ghiacciaio sottostante, attraversato il quale si arriva nei pressi della Langflue.
Allegati:
Last edit: 01/08/2017 13:51 by Marco Zaninetti.

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.160 secondi
Powered by Forum Kunena