WEISSHORN: il gigante bianco

Di più
02/09/2008 15:54 #367 da Franz Rota Nodari
COM_KUNENA_MESSAGE_CREATED_NEW
Il gigante Bianco. 3100 metri di dislivello da guadagnarsi senza scorciatoie. Partiamo sabato da Randa in 4. Io, Sabri, Gianfri e Alfio. Il sentiero che sale alla Weisshornhutte è favoloso. Panorami eccellenti su tutti i 4000 del Vallese. I 1500 metri di dislivello passano veloci e in 3h15 al max (io :roll: senza le soste ) siamo al piccolo e accogliente rifugio. Una visita perlustrativa per vedere la via dell'indomani e via di cena. Cena che così non si può chiamare: una vera schifezza, ma bisogna ingerire. Unica nota positiva i bagni incredibilmente puliti. Il rifugio è pieno (30 posti!!!). Tutti con la stessa meta. Colazione alle 2:30. Io e Sabri partiamo per ultimi ( :roll: ) con quasi mezz'ora di ritardo. Abbiamo perso tutti. Vediamo le frontali vagare lontane. In effetti la via non è facilissima da individuare al buio. Dopo un migliaio di metri siamo alla Frustuckplatz. La giornata sopra di noi è meravigliosa. Al sud densi nuvoloni confermano le previsioni ma non destano preoccupazioni qui. Ci leghiamo. La cresta di roccia è affilata ma ben proteggibile. I passaggi di III non impegnativi. Alle 10 ormai da un po' sul tratto nevoso, incrociamo Gianfri e Alfio già di ritorno. Ci diamo "ipotetico" appuntamento a valle. Alle 11 siamo ai 4505 metri della vetta. Ennesima emozione. Panorama sublime. 7h30 di salita, non possiamo lamentarci, la danno per 7. Comincia ora la discesa che sarà un'Odissea. La Sabri mi aveva avvisato della sua lentezza in discesa, ma di persona è un'altra esperienza. Dopo 9h30 siamo al rifugio. I nostri soci li abbiamo ormai congedati e sono già sulla via del ritorno. Un'altra notte in rifugio sarà oro per godere appieno della lunga giornata passata. La cena poi, consumata con soli altri due provenienti dalla cresta Nord, sarà tutt'altra cosa: bel bisteccone con patate saltate. E il rifugista si dimostra pure simpatico. L'indomani, sotto una iniziale pioggerella, scendiamo a Randa, donde via treno torneremo in Italia.
Salita notevole. Un bravo comunque alla Sabri che in salita si è dimostrata una valida seconda di cordata. Peccato non aver condiviso appieno la salita con gli altri due simpatici compagni.
E un grazie anche al Nibi, che con le sue preziosi info meteo, mi ha spronato ad andare nonostante le previsioni dubbiose per la domenica!!!

Rifugio in posto magnifico: panorama sui Mischabel


E su Rimpfisch e Rosa


Sbirciando la via dell'indomani


I Mischabel sembrano avvolti...Jack&Luisaaaaaaaa...


Si mostra in tutta la sua bellezza


C'è già gente lontana...aspettateci che arriviamo ;-)


Creste affilate


Quasi finita la roccia


Sempre grande attenzione


Unici incroci in roccia, meno male


La Nord sotto di noi...risucchia


Anche la neve è affilata




La Dent Blanche spunta dietro la Schaligrat: Domeeeee...Lorenzzzz


Vetta


Discesa


Nebbie suggestive


Una delle molte torri da superare


Altri come noi in discesa


Ultima doppia in cresta e giù

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
03/09/2008 09:50 #371 da Marco Tatto
COM_KUNENA_MESSAGE_REPLIED_NEW

Il gigante Bianco. 3100 metri di dislivello da guadagnarsi senza scorciatoie.

E sì, davvero bravi, un'altra prova di resistenza in stile Dome de Mischabel. Le partenze da Randa non lasciano scampo!! :D

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.197 secondi
Powered by Forum Kunena